Consigli per gestire il tuo cane pauroso - Dog Heroes
Raffaele Angela·

Consigli per gestire il tuo cane pauroso

La desensibilizzazione e il controcondizionamento sono gli strumenti migliori per aiutare i cani a superare le loro paure. Scopri di più sul tuo cane pauroso nel nostro articolo

La paura dei cani nei confronti di stimoli esterni come il campanello, tuoni e persone sconosciute è molto frequente e può causare seri problemi. La ricerca ha scoperto che in uno studio finlandese su 13.700 cani il 29% ha mostrato paura nei confronti di fattori scatenanti più comuni. Una percentuale ancora più elevata di cani era sensibile ai rumori forti.

Quando i cani hanno paura, la loro risposta corrisponde a una lotta o fuga mettendo in pericolo loro, altri animali domestici o persone. Inoltre, avere paura è semplicemente un male per il cane. Pertanto, è importante trovare modi per alleviare la paura nei cani. Ciò richiede molto tempo e impegno, ma può essere fatto.

Segnali che un cane ha paura

Prima riconosci i segnali di paura di un cane, prima puoi intervenire per aiutarlo a sentirsi meglio ed evitare conseguenze per entrambi. I cani che hanno paura possono mostrare segni come piegare la coda, “occhio di balena” (occhi spalancati con il bianco visibile), tremore, sbadiglio, orecchie tirate indietro, congelamento. I cani che hanno paura possono anche urinare o defecare o restare vicino a un essere umano familiare per cercare conforto.

Come evitare che il cane abbia paura

Ogni essere umano e animale a volte ha paura. Se non lo fossimo, potremmo pagare il prezzo della nostra impavidità: alcune cose sono pericolose e vale la pena aver paura. Ma la paura diventa un problema quando interferisce con il nostro funzionamento quotidiano e la nostra felicità, e lo stesso vale per i cani. Quindi, se il tuo cane ha paura di qualcosa che è abbastanza facile tenere lontano da lui, una soluzione è evitare che lo incontri.

Come aiutare un cane a superare le paure

I migliori strumenti per aiutare un cane a superare la paura sono la desensibilizzazione e il controcondizionamento. 

Desensibilizzazione significa presentare lo stimolo a un livello molto basso di cui il cane è soddisfatto, e aumentarlo gradualmente in modo che il cane si abitui (l’opposto della sensibilizzazione). Nel controcondizionamento, ogni singola manifestazione dello stimolo è seguita da qualcosa che piace al cane (come pollo o formaggio), così il cane impara che lo stimolo prevede che succedano cose buone.

dog-heroes

Questi metodi possono applicarsi a qualsiasi cosa se puoi controllare il livello dello stimolo e la ricompensa che il tuo cane riceve in sua presenza. E funzionano; uno studio ha rilevato che il controcondizionamento è efficace più del 70% per i cani che temono i fuochi d’artificio.

Ma questo bisogna farlo bene: il cane deve essere calmo di fronte a ciò che gli dà fastidio. Se mostrano segni di paura o cercano di scappare, devi rinunciare. Non forzarlo a restare pensando che risolverai il problema aspettando che finisca o lanciandogli dei dolcetti. Ciò rischia di peggiorare la loro paura. Quando un cane può notare lo stimolo, ma non averne paura, è “sotto soglia”. È in questo stato che possono imparare a superare la loro paura.

Detto questo, non dare per scontato che se il tuo cane diventa pauroso è perché hai fatto qualcosa di sbagliato. Non solo la vita è piena di situazioni che non possono essere completamente controllate, ma i fattori genetici influenzano la suscettibilità dei cani alla paura. Come gli esseri umani, alcuni cani nascono con maggiori probabilità di essere nervosi o spaventati.

Condividi sui social

Scopri il piano alimentare consigliato per il tuo cane