Il cane non mangia? 5 possibili cause e soluzioni - Dog Heroes
Raffaele Angela·

Cosa fare se il tuo cane non mangia? 5 possibili cause (e soluzioni)

Ci sono una serie di ragioni legate alla perdita di appetito nei cani. Leggi l’articolo per scoprire le cause del perché il tuo cane non mangia

cane non mangia

Se hai cani da compagnia da anni o hai appena adottato il tuo primo cucciolo, può essere molto angosciante quando non mangia. Ci sono una serie di ragioni legate alla perdita di appetito nei cani. È importante determinare le cause del perché il tuo cane non mangia, ed ecco come farlo.

Perchè il tuo cane non mangia? 5 possibili cause e soluzioni 

1. CONDIZIONI MEDICHE (H3)

Le condizioni mediche che possono causare una perdita di appetito nei cani includono:

  • Stomaco sconvolto
  • Avvelenamento
  • Allergie
  • Depressione
  • Infezione
  • Dolore
  • Problemi con denti, gengive o lingua
  • Tumori
  • Parassiti
  • Malattie autoimmuni e malattie neurologiche
  • Problemi agli organi interni (cuore, fegato, reni, polmoni)
  • Vaccinazione recente

MOTIVI COMPORTAMENTALI E AMBIENTALI

Il tuo cane potrebbe rifiutarsi di mangiare per motivi comportamentali che possono essere legati a situazioni in cui il tuo cane è abituato a mangiare nello stesso momento in cui lo fai tu o nella tua stessa stanza. Altre circostanze possono essere se al tuo cane piace mangiare da solo oppure solo quando c’è qualcun altro nella stanza, o il tuo cane è abituato ad essere imboccato. 
I cambiamenti ambientali invece includono un trasloco o un viaggio recente, l‘assenza di un membro della famiglia o di un altro animale domestico, i cambiamenti meteorologici, lo stress o un cambiamento nel programma di alimentazione.

ANSIA DA SEPARAZIONE

Il tuo cane non mangia quando viene lasciato a casa da solo? Uno dei motivi potrebbe essere l’ansia da separazione. Se il tuo amico peloso impazzisce quando viene lasciato solo, dovresti imparare come trattare l’ansia da separazione. Un altro motivo può essere che il cane sente il bisogno di proteggere l’abitazione fino al tuo ritorno e quindi non ha il tempo per mangiare. Naturalmente, è possibile anche che il tuo cane non sia abituato a mangiare quando viene lasciato solo a casa o si senta triste quando te ne vai.

PROBLEMI ALIMENTARI E CAMBIAMENTI NELLA DIETA

I cani non sono noti per essere schizzinosi, ma a volte possono storcere il naso davanti a cibi che non gradiscono. Ci sono alcuni problemi alimentari che dovresti considerare se il tuo cane si rifiuta di mangiare. Prima di tutto, controlla se il cibo è avariato. In caso contrario, considera se hai introdotto di recente un nuovo cibo che ha un sapore o un odore diverso dal vecchio cibo. Inoltre, i cani spesso si rifiutano di mangiare quando si passa dai pasti freschi o dal cibo umido per cani alle crocchette.

 PROBLEMI DENTALI

Il tuo cane potrebbe non voler mangiare perché qualcosa nella sua bocca gli sta provocando dolore. Porta il tuo cane a fare controllo per individuare il problema. Potrebbe essere un dente rotto o allentato o gengivite.

Cosa fare quando il tuo cane non mangia

Ciò che puoi fare per aiutare il tuo cane quando non mangia dipende qual è la causa del problema. Se la perdita di appetito del tuo cane è causata da una malattia, il veterinario ti raccomanderà una dieta specifica per soddisfare le esigenze nutrizionali del tuo animale domestico durante il percorso di cura. Se la diminuzione dell’appetito del tuo cane è un problema comportamentale causato da pignoleria o disagio durante i pasti, ci sono una serie di azioni che puoi fare per invogliare il tuo cane a mangiare. Questi includono:

  • Eliminare gli avanzi da tavola
  • Portare a spasso il cane prima dei pasti
  • Cambiare la situazione alimentare del tuo cane: se normalmente dai da mangiare al tuo animale domestico con altri animali, prova a dargli da mangiare da solo
  • Aggiungi un po’ di acqua tiepida al cibo del tuo cane per renderlo più invitante
  • Se il tuo cane è appena arrivato in un nuovo ambiente è importante lasciargli tempo per ambientarsi e mangiare in tranquillità
  • Abitualo a dosi ed orari prestabiliti. L’ottimale per i cani sarebbe quello di mangiare ogni 12 ore. La digestione del cane non è così veloce come si può credere, quindi bisogna dare modo all’intestino di svuotarsi prima che venga ingerito altro cibo, altrimenti potremmo notare flatulenza, fastidi allo stomaco ed inappetenza
  • Mai lasciare cibo a disposizione, meglio appoggiare la ciotola e se il cane non mangia in 10 minuti toglierla. La sera ripetere l’operazione, sicuramente in 2 o 3 volte il cane avrà appreso gli orari e il meccanismo
  •  Nel caso in cui il cane sia di taglia grande o gigante si può pensare di somministrare uno ‘spuntino’ (circa dopo 6 ore) per evitare che troppo cibo venga ingerito tutto insieme
  • È importantissimo controllare lo stato di conservazione e somministrazione del pasto. Nel caso in cui si usino le crocchette, quelle del sacchetto nuovo non devono essere mischiate a quelle già aperte per evitare irrancidimento e contaminazione. Nel caso di cibo casalingo, umido o barf è molto importante dare la pappa a temperatura ambiente
  • Il cibo va sempre pesato in quanto se il cane mangia troppo, il senso di sazietà non lo invoglierà a mangiare. È importante somministrare l’esatta quantità di cibo per soddisfare il suo fabbisogno calorico in base alle sue caratteristiche.
  • Ogni premietto o biscottino è da considerarsi un extra, quindi meglio regolarlo con orari e dosi del pasto. 
  • Scegli la ciotola che più preferisce e assicurati che questa sia sempre pulita. Un cane può avere preferenza sulla superficie in cui mangiare. È provato che la plastica trattenga molto più gli odori, soprattutto se lavate in lavastoviglie. L’acciaio va lavato spesso ma senza abusare di detersivi, si può anche usare una spugna con acqua calda ed aceto per detergere senza lasciare residui oppure odori.
  • Considera che razze come Labrador, Dobermann, Maremmano, Bulldog, Galgo, Levriero, per conformazione fisica prediligono un’alimentazione in una ciotola rialzata che ne favorisce anche l’ingestione

Quando preoccuparsi se il cane non mangia?

Generalmente, può capitare che il tuo cane non mangi per 2 o 3 giorni. Se, invece, il tuo cane non mangia da una settimana o di più allora ti consigliamo di chiamare subito il tuo veterinario di fiducia. 

  1. Se il tuo cane non mangia e vomita. Se questa situazione non si risolve entro 24-48 ore ma si prolunga, porta il tuo animale dal veterinario in quanto questa condizione potrebbe essere provocata dalla presenza di parassiti o da un corpo estraneo da dover estrarre. 
  2. Se il tuo cane non mangia e beve molto. Nel caso in cui il non mangiare del tuo cane sia legato ad una situazione in cui beve molto più del solito e questa condizione si protrae nel tempo, questo potrebbe essere sintomo di qualcosa di più grave come problemi al fegato. Infatti, disfunzioni del fegato possono indurre il tuo cane a non mangiare. Per individuare la causa specifica ti consigliamo di portarlo dal veterinario. 
  3. Il cane non mangia e non beve. In questo caso il problema potrebbe essere più grave. Se, oltre a non mangiare e non bere ha diarrea o nausea, potrebbe risultare presto disidratato, condizione molto pericolosa per i cani anziani, cuccioli o malati. Potrebbe avere malattie legate al sistema digerente, ai reni o al cuore. È fondamentale che il cane sia presto reidratato pertanto portalo dal veterinario o in una clinica. 
  4. Il cane è convalescente e non mangia. Se il tuo cane è reduce da una terapia in seguito ad un malattia è normale che abbia un calo dell’appetito e si rifiuti di mangiare. Se la situazione perdura puoi chiedere al tuo veterinario come risolvere il problema o utilizzare dei metodi per farlo riprendere a mangiare. 

Se il tuo cane non mangia le crocchette?

Potrebbe anche essere che il tuo cucciolo sia annoiato dal cibo secco o che non gli piaccia molto. In questi casi, potrebbe essere il momento di guardare a una tipologia di alimentazione. Puoi prendere in considerazione l’alimentazione casalinga, che tra i principali benefici, ha quello di essere molto più appetibile ed idratante rispetto a cibi secchi e fortemente lavorati. La scelta di un’alimentazione basata su cibi freschi e naturali di cucina casalinga è in grado di invogliare il tuo cane a mangiare con gusto.

Condividi sui social

Potrebbero interessarti anche...

Scopri il piano alimentare consigliato per il tuo cane