Raffaele Angela·

Il mio cane abbaia troppo! Cosa fare?

L’abbaiare cronico è rilevante per il tuo cane: può indicare seri problemi di fondo che devono essere risolti per il suo benessere fisico ed emotivo

L’abbaiare incessantemente può infastidire i tuoi vicini o interferire con i tuoi tentativi di rilassarti e guardare l’ultima puntata della Casa di Carte. Ma, per quanto sia scomodo per te, l’abbaiare cronico è rilevante per il tuo cane: può indicare seri problemi di fondo che devono essere risolti per il suo benessere fisico ed emotivo.

Perché i cani abbaiano?

Sappiamo che i cani adulti abbaiano molto più dei lupi, che per lo più emettono quelle grida acute da cuccioli. L’abbaiare è anche più comune nei cani domestici rispetto ai cani selvatici. I ricercatori ritengono che ciò abbia a che fare con i cani che hanno trascorso le ultime migliaia di anni evolvendosi insieme agli umani e comunicando con loro. In effetti, gli studi hanno dimostrato che gli esseri umani sono bravi a riconoscere diversi motivi per cui i cani abbaiano, ad esempio gioco rispetto ad allarme, in base ai soli suoni, senza alcun segnale visivo.

Tutto questo per dire che il tuo cane ha dei sentimenti e che abbaiare è un modo per trasmetterli a te. Non puoi aspettarti che il tuo cane non lo faccia mai. L’obiettivo dovrebbe essere quello di limitare il loro abbaiare in modo che non interferisca con la loro, o la tua, capacità di condurre una vita felice. A volte, il tuo cane potrebbe avere ragione.

Pertanto, una chiave per frenare il woofing indesiderato è determinare ciò che il tuo cane sta cercando di dirti.

Abbaiare per chiedere

Il tipo di abbaiare più semplice da moderare è l’abbaiare per chiedere, insomma quando il tuo cane abbaia nel tentativo di farti fare qualcosa. Se il tuo cane abbaia quando vuole cibo o ad esempio un giocattolo puoi intervenire assicurandoti che non ottenga l’effetto desiderato.
I cani non sono sentimentali, non continueranno a fare qualcosa che non funziona per loro.

Un modo per inviare il messaggio che l’abbaiare non funzionerà è interrompere ciò che stai facendo e riprendere l’azione solo quando il tuo cane smette di abbaiare, magari contrassegnando l’inversione con una parola. Ad esempio: se hai iniziato a preparare la cena del tuo cane afferrando la sua ciotola e lui abbaia per farti accelerare, rimetti la ciotola dov’era e muoviti nella direzione opposta. Allontanati per dieci o quindici secondi, riprendendo dopo che il cane ha smesso di abbaiare. Se adotti questo metodo e lo segui, il tuo cane dovrebbe alla fine imparare che l’abbaiare ritarderà, piuttosto che accelerare, il tempo del pasto.

Solo alcune cose a cui prestare attenzione:
Prima di tutto, anche se hai già iniziato a fare ciò che vuole il tuo cane, dovresti comunque fermarti o voltarti quando arriva la richiesta di abbaiare. Questo perché il tuo amico canino non ha modo di capire che la tua azione è stata semplicemente una coincidenza. Se il tuo cane abbaia e poi gli dai da mangiare, è probabile che pensi che tu gli abbia dato da mangiare a causa dell’abbaiare.

I cani credono molto che la correlazione sia causalità. In secondo luogo, non prestare attenzione al tuo cane per la richiesta che abbaia, anche se è per dire “no”. L’attenzione è una ricompensa per il cane e potrebbe quindi continuare ad abbaiare se la ottiene.

Terzo, assicurati di aver identificato correttamente il motivo dell’abbaiare. Se invertire la rotta non arresta le espressioni del tuo cane, probabilmente hai a che fare con qualcosa di diverso dalla richiesta di abbaiare. Il che ci porta a:

Abbaiare per altre cause sottostanti

Ci sono innumerevoli ragioni per cui i cani possono abbaiare, così come ci sono molte cose che potrebbero far parlare, cantare o urlare una persona. E porre fine all’abbaiare eccessivo spesso richiede di affrontare il motivo sottostante piuttosto che l’abbaiare stesso.

Mentre nel caso dell’abbaiare per richiesta è il tuo stesso animale – il cane che usa la sua voce per cercare di ottenere qualcosa da te – alcuni altri abbaiare possono essere più complicati.

il mio cane abbaia troppo

Abbaiare per ansia da separazione

Se il tuo cane abbaia per più di qualche minuto quando esci, potresti avere a che fare con l’ansia da separazione. In tal caso, dovresti mirare ad affrontare l’ansia stessa piuttosto che l’abbaiare che ne deriva.

Un cane che abbaia per l’ansia da separazione non sta “decidendo” di abbaiare, piuttosto, è un sintomo involontario dei loro sentimenti. Gli esperti paragonano il tentativo di smettere di abbaiare senza arginare l’ansia di dire a una persona sudata di “smettere di sudare!”

Invece, prova a rendere più piacevole per il tuo cane passare un po’ di tempo senza di te. Questo può iniziare con la definizione di limiti quando siete insieme, senza dispensare costantemente attenzione e affetto, ma a volte semplicemente uscire, e alleggerendo gradualmente il tuo cane in periodi in cui sarai assente.

Inoltre, non può far male assicurarsi che il tuo cane riceva abbastanza stimoli mentali ed esercizio fisico. Che si tratti di lunghe passeggiate, escursioni, jogging o giochi di rimorchiatore o frisbee, trova ciò che funziona meglio per il tuo cane. Sfidare regolarmente la mente e il corpo del tuo cucciolo può renderlo abbastanza stanco da essere rilassato e contento mentre sei fuori.

Dai al tuo cane qualcosa di divertente da fare mentre sei via. Ad esempio puoi inserire del tacchino tagliuzzato in un Kong e lanciarlo al tuo cane prima di uscire.

Se scopri che il tuo cane è troppo arrabbiato per mangiare mentre sei fuori e altri metodi per affrontare l’ansia da separazione non funzionano, assicurati di parlare con un addestratore professionista o un veterinario.

Abbiare per allertare

Se il tuo cane va ad abbaiare freneticamente ogni volta che sente qualcuno fuori dalla porta di casa tua o del tuo appartamento. Potresti avere a che fare con un abbaiare legato al controllo territoriale: il tuo cane vuole avvertirti della presenza di qualcuno o qualcosa, o vuole che se ne vada. Il primo passo per ridurre questo modo di abbaiare è ridurre il numero di trigger. A meno cose il tuo cane deve abbaiare, meno abbaierà.

Il modo in cui elimini i fattori scatenanti dipende in primo luogo dal comprendere a cosa sia rivolto l’abbaiare del tuo cane. Se il colpevole è il rumore, potresti provare a spostare il cane da qualche parte con meno traffico, o lasciare la TV o la radio a volume basso in modo che i passanti siano meno udibili. Se vedono esseri umani, veicoli o altre creature fuori da una finestra, potresti considerare di abbassare le tapparelle.

Naturalmente, anche se alcuni fattori scatenanti vengono eliminati, potrebbero esserci delle volte in cui il tuo cane è tentato di abbaiare comunque. Forse è passato il postino o qualcuno bussa alla porta. Ci sono metodi che puoi usare anche per diminuire anche questo abbaiare.

Ecco cosa puoi provare: addestra il tuo cane ad andare in un determinato punto e sdraiarsi, ricompensandolo con un premio e lodi quando lo fa, e preparati per farlo quando si presenta un fattore scatenante. Alla fine, il tuo cane dovrebbe essere in grado di sdraiarsi quando qualcuno arriva alla porta.

Un altro modo in cui alcuni addestratori affrontano l’abbaiare per allerta è attraverso il controcondizionamento: insegnando a un cane a sentirsi e comportarsi in modo diverso in risposta a qualcosa che attualmente innesca una sensazione o un comportamento negativo, associandolo invece a qualcosa di positivo. Se il tuo cane abbaia furiosamente ogni volta che suona il campanello, puoi registrare il suono del campanello e usarlo in modo controllato. Riproduci il suono offensivo in loop, lontano dal tuo cane e a basso volume, quando il tuo cane sta facendo qualcosa che vuole fare, come mangiare. Alla fine, se utilizzi come trigger un volume più basso e a una distanza maggiore e lo abbini a una ricompensa unica, il tuo cane potrebbe trovare il suono del campanello meno fastidioso o addirittura sentirsi bene. Assicurati solo di provare gradualmente facendo delle pause quando necessario; non funzionerà subito la prima volta. Il tuo cane dovrebbe essere a suo agio con il livello dello stimolo durante questo addestramento. Se non sono in grado di sedersi con calma e prendere il bocconcino, il campanello potrebbe essere troppo rumoroso e troppo vicino. Ma, con pazienza, il suono del campanello può essere collegato alla sensazione di godersi una sorpresa preferita.

Abbaiare per aggressività o paura

Se il tuo cane abbaia agli altri cani, alle persone o ad altri stimoli e ha un linguaggio del corpo apparentemente aggressivo, potrebbe essere aggressivo e/o timoroso. In questo caso, dovresti seguire un addestramento mirato per affrontare questi problemi nel tuo cane invece di considerare solo l’abbaiare come un problema.

Se il tuo cane abbaia per aggressività o paura, punire o correggere la vocalizzazione potrebbe costare molto senza affrontare il problema di fondo. Nel peggiore dei casi, il tuo cane o qualcun altro potrebbe farsi male. Quindi, se hai problemi a gestire l’aggressività o la paura da solo, non esitare a chiamare un professionista. Un addestratore può sicuramente aiutarti.

Il metodo “parla” e “silenzio”

Un metodo utilizzato è insegnare a un cane il comando “parla”, facendolo abbaiare quando lo chiedi, e poi interromperlo con il comando “silenzio”. Può funzionare in alcuni casi. Ma se sospetti che “parla” e “silenzio” possano essere una sfida troppo grande per te e il tuo cane, sappi che non sei il solo.

Esistono cani che non abbaiano mai?

Non scommetteremmo sul “mai”, ma alcuni cani abbaiano di meno. Sebbene possano esserci variazioni su come le razze siano in media vocalmente, la soluzione migliore, se è importante per te che il tuo cane sia relativamente tranquillo è adottare un adulto. In questo modo, i loro precedenti padroni saranno in grado di dirti per esperienza diretta quanto spesso abbaiano e cosa lo fa scattare. Potresti adottare un cucciolo tranquillo, ma non rimarranno necessariamente così con il passare degli anni.

Se non riesci a capirlo

Può essere infine una buona idea contattare un addestratore o un veterinario se, nonostante i tuoi sforzi, non riesci a determinare il motivo dell’abbaiare del tuo cane. Una vasta gamma di problemi fisici e psicologici può contribuire ad abbaiare ed ottenere l’aiuto necessario per risolverli è un passo importante verso una vita più felice per gli umani e i cani nella tua casa.

Condividi sui social

Potrebbero interessarti anche...

Scopri il piano alimentare consigliato per il tuo cane