Pesce nella dieta del cane: perché è una buona idea - Dog Heroes
Raffaele Angela·

5 buoni motivi per inserire il pesce nella dieta del tuo cane

Il pesce può essere un’ottima proteina da dare al proprio cane soprattutto se allergico alla carne. Il pesce, grazie alla presenza di acidi grassi omega 3, è in grado di migliorare la salute dei cani. Scopri i motivi per cui includere il pesce nell’alimentazione del tuo cane

Se hai mai dato un’occhiata agli ingredienti del cibo del tuo cane o hai esaminato altre marche di cibo per cani nel negozio, allora sai che molti di questi contengono il pesce. Solo perché è un ingrediente utilizzato nel cibo per cani, tuttavia, non significa che i cani possano tranquillamente mangiare qualsiasi tipo di pesce. Se vuoi includere il pesce nella dieta del tuo cane, ecco cosa devi sapere.

I cani possono mangiare il pesce?

Sì, i cani possono mangiare il pesce, lo adorano e gli fa bene. È importante assicurarti di servire al tuo animale domestico il giusto tipo di pesce preparato in modo sicuro. Il pesce è un’ottima proteina, in grado di offrire molti benefici per la salute del tuo cane se aggiunto alla dieta del tuo cane in modo corretto. Inoltre, è una fonte di acidi grassi omega-3 sani di cui il tuo cane ha bisogno. La condizione per cui i cani possono mangiare il pesce e può essere incluso nella loro dieta è che sia completamente cotto, senza oli e condimenti aggiuntivi, senza ossa.

Quali pesci posso dare al cane?

Esistono molte tipologie di pesci, ma quelli più comuni utilizzati nelle ricette di cibo per cani sono specie con una durata di vita più breve come salmone, merluzzo, coregone, aringa, pesce gatto, platessa e salmerino alpino. Le specie più longeve, come invece il tonno e il pesce spada, possono contenere metalli pesanti come il mercurio. Quest’ultimo è una sostanza chimica velenosa per i cani, si accumula nel tempo nel corpo dei pesci e può portare alla tossicità dei metalli pesanti, motivo per cui è preferibile scegliere alimenti che contengano una specie di pesci caratterizzati da una vita più breve. Quindi, se ti stavi chiedendo “i cani possono mangiare il merluzzo”, la risposta è sì!

Quali pesci non dare al cane?

Alcuni pesci vengono catturati quando sono più grandi, in questo caso possono avere più parassiti e una maggiore quantità di mercurio. Dovresti evitare di dare questi pesci al tuo cane quando possibile. Alcuni dei peggiori pesci per i tuoi cani sono:

  • Squalo
  • Pesce spada
  • Pesce piastrella
  • Re Mackerel
  • Tonno Alalunga

Se non sei sicuro, puoi controllare la raccomandazione della FDA per il pesce e non dare al tuo cane quelli che sono considerati ricchi di mercurio e metalli pesanti. 

I cani possono mangiare i frutti di mare?

Per la maggior parte, la risposta è sì. Devi solo assicurarti di pulire completamente i frutti di mare.
Inizia con piccole dosi di crostacei perché alcuni cani possono avere allergie. Prova e all’inizio osserva le sue reazioni nelle successive 48 ore. Se non succede nulla, puoi aumentare la quantità la prossima volta. Alcune buone opzioni di pesce per il tuo cane includono: aragosta, vongola, granchio, gambero. Assicurati che il cibo non presenti i gusci in quanto le conchiglie possono tagliare la bocca e la gola dei cani, causare problemi allo stomaco e danneggiare il tratto digestivo dei cani.

I benefici del pesce per il tuo cane

I cani amano l’odore del pesce. Infatti, il pesce è una sana fonte di proteine ​​ed è spesso incluso nel cibo per cani in commercio come fonte proteica alternativa. Il pesce è ricco di acidi grassi omega-3, che secondo i veterinari possono avere benefici per la salute dei cani. Il pesce è anche una buona alternativa per i cani con allergie alimentari a ingredienti più comuni, come il pollo.
Il pesce può essere una parte importante di una dieta casalinga, se vuoi dare un’alimentazione a base di cibo fresco puoi scegliere il piano personalizzato di Dog Heroes, un servizio di cibo casalingo su misura per il tuo cane che arriva direttamente a casa tua.
Ecco i benefici di includere il pesce nell’alimentazione del tuo cane: 

  1. Manto sano e resistente
    Gli acidi grassi Omega-3 contenuti nel pesce, aiutano a rendere il pelo del tuo cane più lucido, spesso e robusto.
  2. Articolazioni più forti
    Gli olii di pesce possono aiutare il tuo cane a ridurre le infiammazioni. Molti cani soffrono di malattie causate dall’infiammazione quando invecchiano. Mangiare pesce può aiutare i cani a gestire questi problemi. Dare pesce ai cani più anziani può aiutare ad alleviare il dolore dovuto all’artrite e al gonfiore. 
  3. Sistema immunitario migliore
    Le vitamine e i sali minerali sono indispensabili per rafforzare il sistema immunitario del cane, e alcuni pesci come il salmone e lo sgombro ne sono ricchissimi. Ad esempio, lo zinco migliora la capacità di assorbimento di carboidrati, grassi e proteine e migliora la capacità di cicatrizzazione delle ferite. Il ferro produce globuli rossi, che trasportano l’ossigeno nel sangue mantenendo attivo il cucciolo per tutto il giorno. Lo iodio produce ormoni tiroidei, che mantengono sano il metabolismo del cane.
  4. Riduzione delle allergie
    Come detto precedentemente, la proteina del pesce risulta un’ottima alternativa per i cani che risultano allergici a pollo, manzo o tacchino che provocano dermatiti, prurito o gonfiori. 
  5. Miglioramento della vista
    Alcuni elementi contenuti nel pesce come la vitamina A, presente nel salmone, sono in grado di prevenire lo sviluppo di problemi e malattie agli occhi e aumenta la capacità di vista in condizioni di buio.

Ci sono controindicazioni o avvertenze?

Il pesce può essere un ottimo alimento per il tuo cane ma ci sono delle accortezze da dover seguire per non causare problemi al tuo animale domestico. Ecco alcuni suggerimenti da considerare prima di offrirlo al tuo bambino peloso:

  • Scegli la giusta specie: prediligi pesci caratterizzati da una breve durata di vita. Le specie con una vita più lunga, come il tonno, lo sgombro o il branzino, possono contenere alti livelli di metalli pesanti e tossine. 
  • Elimina le ossa: i pesci che sono difficili da pulire rappresentano un rischio per la sicurezza dei cani. Le ossa fragili possono strappare la parete intestinale del tuo cane e rappresentare un rischio di soffocamento.
  • Monitora la quantità di grasso: il grasso è una grande fonte di energia per i cani, a condizione che sia il giusto tipo di grasso. I pesci che contengono alti livelli di acidi grassi omega 3 sono un’ottima opzione. Questi infatti, possono aiutare ad abbassare i livelli di colesterolo del tuo cane, migliorare la salute del suo manto e ridurre il rischio di malattie cardiache e aumentare la longevità.
  • Controlla l’odore: l’odore è un buon indicatore di freschezza. Più l’odore è di pesce e ammoniaca, più è probabile che sia alterato e pericoloso per il tuo cane.
  • Attenzione alle lische di pesce: possono essere molto pericolose per il cane. La pelle del pesce, se rimossa quella più spessa e se cotta bene,  può essere un alimento buono e salutare per il tuo amico a quattro zampe. 
  • Cuoci il pesce: il pesce crudo può contenere un’alta dose di batteri e parassiti che possono causare problemi allo stomaco del tuo cane. Il pesce cotto è più sicuro ed è più facile da digerire per il tuo cane.
  • Verifica la presenza di conservanti: alcuni conservanti possono essere pericolosi per il tuo cane. Devi stare attento quando dai al tuo cane del pesce da una lattina o da una fonte altamente elaborata. Questi articoli non solo possono presentare spezie indesiderate, ma spesso hanno conservanti extra.

Pesce al cane: meglio crocchette o cibo fresco?

Che il pesce rechi numerosi vantaggi ai cani lo abbiamo appreso, ma come includerlo nell’alimentazione del tuo cane? Puoi somministrare la proteina del pesce attraverso il cibo industriale o utilizzarlo come proteina in un’alimentazione a base di cibo fresco. Dog Heroes, un servizio di consegna a domicilio di cibo casalingo cotto e personalizzato in base alla caratteristiche del tuo cane, offre cibo fresco a base di merluzzo. Che come spiegato prima è una tipologia di pesce di piccole dimensioni e di breve durata di vita quindi privo di metalli ma ricco di acidi grassi omega 3. Le ricette sono tutte cotte in forno a bassa temperatura per mantenere tutti i nutrienti e per un tempo prolungato per eliminare tutti i batteri.

Condividi sui social

Potrebbero interessarti anche...

Scopri il piano alimentare consigliato per il tuo cane